Sidebar

20
Dom, Ago
0 New Articles

XXII Acea Maratona di Roma 2016

Rassegna Stampa
Tools

 

Ormai è tutto pronto per l’attesa XXII Acea Maratona di Roma 2016, la maratona più partecipata e veloce d’Italia. Anche quest’anno è stata insignita dalla IAAF con il riconoscimento di IAAF Road Race Gold Label.

A prendere parte alla gara ci saranno più di 16 mila runners provenienti da 115 nazioni dei cinque continenti insieme ai quali si uniranno decine di migliaia di cittadini e turisti che parteciperanno alla Roma Fun Run di 4 chilometri.
 

Partenza e arrivo della maratona sono in via dei Fori Imperiali, mentre la non competitiva partirà da via dei Fori Imperiali e si concluderà all'interno del Circo Massimo.
La prima partenza, quella degli handbiker, sarà alle 8.35. Alle 8.40 partirà la prima ondata di maratoneti; la seconda alle 8.45 e la terza alle 8.51. Alle 9.10 partiranno i partecipanti alla Roma Fun Run.
Il tempo limite per chiudere la maratona è di 7 ore e 30 minuti.

Il percorso dell’Acea Maratona di Roma 2016 è simile a quello dello scorso anno, con oltre 500 siti di interesse storico, archeologico e architettonico toccati dal tracciato. Via dei Fori Imperiali sarà sempre teatro dei due momenti più emozionanti della maratona: partenza e arrivo. Saranno entrambe all’altezza del Foro di Traiano-Campidoglio: la partenza in direzione di Piazza Venezia, via del Teatro Marcello, l’arrivo invece da via IV Novembre-Piazza Venezia, dunque fronte Colosseo.

Come consuetudine i favoriti sono gli atleti keniani e etiopi che da anni monopolizzano le maratone mondiali ma anche il podio a Roma: basti pensare che nell'albo d'oro, su 21 edizioni, il Kenya ha vinto 11 volte tra gli uomini e 3 tra le donne, mentre l'Etiopia si è imposta 7 tra gli uomini e 6 tra le donne.

In campo maschile sulla linea di partenza si presenteranno i primi due dello scorso anno: il 31enne Abebe Negewo Degefa (PB 2h08:46), che tagliò il traguardo in 2h12:23 sotto il diluvio, e il 21enne Birhanu Addissie Achamie (PB 2h10:20). In realtà però il più veloce tra i partenti è il 31enne Tariku Jufar, che vanta un primato di 2h06:51 e ben 9 tempi sotto le 2:10' in carriera, mentre Debebe Tolosa, classe 1991, ha corso in 2h07:41 e per 5 volte sotto le 2:10'. Non sarà però una questione solo tra etiopi, perché alla partenza ci saranno anche i keniani Silas Kipruto, 23 anni, e il 28enne Ezekial Kemboi Omullo, vincitore della maratona di Varsavia in 2:09:19 pochi mesi fa. Tra i favoriti anche il keniano Robert Kipkemboi Kiplimo e l'etiope Tujuba Beyu Megersa, che lo scorso anno hanno vinto, rispettivamente, le maratone italiane di Padova (2h09:32) e Firenze (2:09:54). La sorpresa potrebbe essere l'esordiente Amos Kipruto, 23 anni, che a gennaio ha fatto da pacemaker alla maratona di Dubai fino al 30° km in uno strepitoso 1:27:30. In chiave azzurra ci saranno il 36enne bergamasco Giovanni Gualdi, tricolore assoluto nel 2011, il campione italiano di maratona in carica, il 25enne foggiano Dario Santoro, il romano Giorgio Calcaterra, classe 1972, e soprattutto l'esordiente Martin Dematteis, che con il fratello Bernard ha scritto la storia recente della corsa in montagna, conquistando un argento iridato e un paio di medaglie europee.
Il primato della corsa è di Benjamin Kiptoo Kolum con 2h07:17, stabilito nel 2009, il miglior tempo mai corso sul suolo italiano in una maratona.

Per quanto riguarda le donne invece, stando ai tempi, la più accreditata per la vittoria è la 31enne keniana Emily Ngetich Chemutai, che ha un personale di 2h25:14. La favorita se la dovrà vedere con le etiopi Mulu Melka Diro (23 anni, PB 2h29:10), Fasika Metaferiya Zenebe (26 anni, PB 2h30:05), Adhana Tsehay Desalegn (24 anni, PB 2h31:25) e RahmaTusa (22 anni, 2h33:57). In gara anche la debuttante francese Bouchra Benthami, 36 anni, che nel 2005 è stata medaglia di bronzo ai Mondiali di Helsinki sui 1500 metri in pista. A difendere i colori azzurri ci sarà la 27enne della Forestale Giovanna Epis, che lo scorso anno ha esordito sulla maratona a Firenze in 2h39:28.
Il primato della corsa è il 2h22:53 con cui nel 2008 ha vinto la russa Galina Bogomolova. Anche in questo caso si tratta del miglior risultato in una maratona italiana.

L’evento sarà trasmesso in diretta in Italia su Rai Sport dalle 8.20 alle 11.45 e in streaming sul portale www.raisport.rai.it