Sidebar

27
Mar, Giu
0 New Articles

Golden Gala Pietro Mennea 2016

Rassegna Stampa
Tools

Come ogni anno il Golden Gala Pietro Mennea,quinta tappa del circuito internazionale della Iaaf Diamond League, regala grandi emozioni e ovviamente anche questa edizione non poteva essere da meno.
Davanti agli oltre 37 mila spettatori dell'Olimpico sono stati molti i protagonisti che hanno entusiasmato la folla, in particolare il beniamino di casa Gianmarco Tamberi che si è distinto in una buona prestazione arrivando terzo nell'alto con la misura di 2,30 e venendo acclamato da tutto lo stadio. A vincere è stato Bohdan Bondarenko con 2,33 mentre Marco Fassinotti è quinto con 2,27. 
La speranza di un possibile record del mondo nei 5000 m ci viene regalata da Almaz Ayana, la campionessa mondiale di Pechino 2015 ferma il cronometro a 14:12.59 e sfiora il nuovo record iridato.
L'ormai di casa Justin Gatlin, sul rettilineo romano, realizza il poker di vittorie consecutive sui 100 (9.93), a 12 anni dalla prima volta, e invia un chiaro segnale in vista di Rio.
La vicecampionessa olimpica di Londra 2012 e campionessa mondiale di Pechino 2015, Caterine Ibarguen, in ritiro nei giorni pre Golden Gala, presso il Centro Sportivo delle Fiamme Gialle, a Castel Porziano, ha sfoderanto un'ottima prestazione andando a vincere l'oro nel triplo con la misura di 14,78.
Nel meeting capitolino si registrano anche quattro migliori prestazioni mondiali stagionali e sono quelle di: Conseslus Kipruto sui 3000 siepi (8:01.41), Caster Semenya sugli 800 donne (1:56.64), Janeive Russell nei 400 ostacoli donne (53.96).
Le altre vittorie di rilevo da mensionare sono anche quelle di: Manangoi sui 1500 (3:33.96), Ameer Webb sui 200 (20.04), Greg Rutherford nel lungo (8,31), Orlando Ortega nei 110hs (13.22), Robert Urbanek nel disco (65,00), Elaine Thompson sui 100 donne (10.87), Sunette Viljoen nel giavellotto donne (61,95), Katerina Stefanidi nell'asta (4,75).

Di seguito qui in basso troverete la sintesi del Golden Gala 2016.